MALATTIE delle Rose

Malattie delle rose

Arrivando l’estate la fioritura più bella e più famosa che si può trovare su piante perenni è sicuramente quella della rosa, che sia portata da un rosaio tappezzante rampicante e grandi fiore.

 

La rosa è però una delle piante più controverse del giardinaggio in quanto  è un arbusto che ha la tendenza a prendere malattie abituali soprattutto nel periodo estivo; andiamo a vedere alcune delle malattie più comuni così da poterle riconosce e curare in tempo


Ticchiolatura

La ticchiolatura è una malattia di natura funginea che si sviluppa grazie a condizioni di umidità, la si può riconoscere grazie alle tipiche macchie scure a forma circolare bordate da un alone decolorato di colore giallo, se non viene trattata le macchie vanno ad aumentare di numero e dimensione fino a portare la foglia a cadere.

In casi molto gravi la pianta si defoglia quasi completamente.



Oidio  o mal bianco

L’oidio è anch’essa una malattia di natura funginea , si presenta sulle foglie sui germogli ed i rami giovani, si riconosce perché le parti colpite si ricoprono di uno strato bianco, con il progredire della malattia si ha l’espansione della macchia bianca e una deformazione a forma di bolle sulle foglie.

La pianta malata rimane deperita e non si sviluppa in maniera corretta.

Importante durante un qualsiasi attacco fungineo il mantenere le foglie asciutte.



Afidi

 

Gli afidi (chiamati anche pidocchi) sono piccoli insetti dalla forma ovale che si presentano sulla pianta come puntini (generalmente verdi) che colonizzano foglie e giovani germogli succhiandone la linfa.

L’afide deperisce la pianta succhiandone la linfa e rendendola visibilmente deperita, la lotta a gli afidi è relativamente semplice data la loro scarsa resistenza ai prodotti insetticidi tuttavia bisogna stare attenti perché hanno una velocità di insediamento molto elevata.

Per prevenire tutte le malattie in generale bisogna comunque preparare al meglio la pianta tenendo la zona sempre ben pulita da residui vegetali, stare attenti alle innaffiature cercando di tenere la zona meno umida possibile e non bagnare mai le foglie; anche una concimazione equilibrata aiuta la pianta ad essere meno esposta ai parassiti, non esagerare con concimi soprattutto se ricchi d’azoto e non forzare troppo la pianta nel periodo caldo.



SCOPRI COME USUFRUIRE AL MEGLIO DEL NOSTRO SERVIZIO DI FITOFARMACIA "CURARE LE NOSTRE PIANTE CON AMORE E RISPETTO"

Scrivi commento

Commenti: 0