Basilico

BASILICO

dal greco OKIMON BASILEUS _ erba regale 

Pianta originaria dell’Asia tropicalegiunse in Europa attraverso il Medio Oriente per opera dei Greci e successivamente dei Romani. Il basilico appartiene al genere Ocinum della grande famiglia delle Labiatae; il suo nome botanico è Ocinum Basilicum” . È una pianta erbaceacon foglie verdi o viola e fiori piccoli e bianchi; è una pianta annuale, ciò nonostante non sopporta le basse temperature, questo non permette la sopravvivenza della pianta al clima invernale locale. 

Proprietà intrinseche del BASILICO

  •  Simbolismo erotico, legato alla proprietà di favorire il concepimento
  •  In India è considerata pianta sacra, identificata in Lakshmi, dea della bellezza e dell'armonia
  •  Ottimo rimedio contro stress e depressione

Habitat ideale

Requisiti per un corretto posizionamento:

  • NON esporre la pianta in pieno sole (evitare soprattutto le ore pomeridiane)
  • NON sopporta periodi di siccità
  • NON resiste al clima freddo o gelido, dal primo freddo soffre all'esterno

ESPOSIZIONE

pieno sole o mezz'ombra, regalando alla pianta tutti i giorni ore di sole

 

 

CORRETTA IRRIGAZIONE

abbondante e regolare (lo strato superiore del terreno deve asciugare tra un'irrigazione e l'altra)

 

  

CONCIMAZIONE con solfato di potassio

Possibile scegliere tra concime a lenta cessione ORGANICO o un concime a rapido assorbimento, per un effetto immediato

 

TERRENO BASICO & ben drenato

Effettuare potatura di mantenimento del cespuglio, evitando che la pianta produca i fiori, in modo da favorire lo sviluppo delle foglie.


Ricetta per il terreno:

Ingredienti:   - argilla espansa 

                      - 1/2 terriccio stallatico  

                      - 1/2 terriccio per fioriere

 

Procedimento in vaso:  realizzare con l'argilla un fondo drenante; mischiare una parte di terriccio stallatico e una di terriccio per fioriere; quindi interrare la pianta di basilico.

Procedimento in terra:  unire al terreno di coltura già esistente una parte di terriccio stallatico per migliorare la fertilità; infine interrare la pianta di basilico.


Benessere & Salute

Infuso al basilico

Ingredienti: - acqua

                     - droga (parti aeree della pianta foglie)

Preparazione: mettere le foglie secche in infusione in acqua bollente per un quarto d'ora, infine filtrare; bere caldo e senza dolcificante.

N.B. Non consumare interamente dosi sostanziose perchè può avere effetto narcotizzante; se usato esternamente può irritare le mucose.

Rimedi per la salute

Disturbi: Vomito & Crampi allo stomaco

Cura: mettere in infusione 3g di foglie secche in 150 ml d'acqua; far riposare per 15 minuti, filtrare. Bere caldo e senza dolcificante.

Disturbi: Bocca o gola infiammata & Purificare l'alito

Cura: mettere in infusione 6 grammi di foglie in 100 ml d'acqua. Quindi fare gargarismi e sciacqui più volte al giorno.


Olio essenziale al Basilico

Le proprietà terapeutiche dell’olio essenziale di basilico sono dovute alla sua ricchezza di estragolo, eugenolo, linalolo e terpeni nei confronti di numerosi disturbi.

N.B. Non bisogna assumere l'olio essenziale in gravidanza o durante l'allattamento, nè può essere utilizzato da bambini; nonostante sia un'essenza generalmente tollerata.

Rimedi per la salute

Disturbi: Dolori e crampi muscolari

Cura: Aggiungere 20 gocce di olio essenziale in 40 ml di olio di mandorle dolci, e massaggiare la parte interessata.

           Aggiungere 5 goccie di olio essenziale in acqua bollente, quindi respirare i vapori a capo coperto.

Disturbi: Catarro e tosse

Cura: Versare 2 gocce di olio essenziale su di un fazzoletto e inalare per qualche minuto. Rimedio da usare anche in occasione di forte stress, come un esame o un impegno importante; per infondere forza e schiarire i pensieri.

Disturbi: Anti-nausea

Cura: Diluire 3 gocce di olio essenziale in un cucchiaio di olio di mandorle dolci o di oliva e massaggiare l'addome con movimenti circolari in senso orario (da destra a sinistra).

Rimedi di bellezza

Disturbi: Pelle con acne

Cura: aggiungere 20 gocce di olio essenziale in 40 ml di olio di jojoba, che non unge, e tamponare delicatamente il viso con un batuffolo di cotone. Oppure aggiungere 15 gocce di olio essenziale nello shampoo.

Disturbi: Rinforzare i capelli - Ridurre la caduta dei capelli - Stimolare la crescita del cuoio capelluto.

Cura: Fare bagni versando nell'acqua 7-8 gocce di olio essenziale, oppure nei sali da bagno.


Decotto al basilico

Ingredienti: - mezzo Litro d'acqua

                     - 100 gr foglie fresche

                     - 50 gr di foglie secche

Preparazione a caldo: bollire per 10 minuti, filtrare il liquido e lasciare raffreddare prima dell'uso.

N.B. Non assumere l'olio essenziale in gravidanza o durante l'allattamento, non adatto ai bambini.

Rimedi per la salute

Disturbi: Contro alitosi & Mal di gola

Cura: Una volta fatto raffreddare il liquido può essere usato come colluttorio una volta al giorno.

Disturbi: Rimedio contro afte

Cura: Bollire 100 g di foglie secche in 1 Litro d'acqua per 15 minuti; applicare con un batuffolo di cotone più volte al giorno sulla zona interessata.


Olio al basilico

Ingredienti: - 20 foglie di basilico

                     - 500 ml di olio extra vergine d'oliva

                     - un barattolo sterilizzato

 

Preparazione: lavare le foglie di basilico e lasciarle asciugare su di un panno pulito. Una volta asciutte le foglie riporle sul fondo del barattolo, quindi ricoprirle di olio extravergine. Spingere sul fondo le eventuali foglie salite in superficie; chiudere con un coperchio e porlo in un luogo fresco e senza luce per 20 giorni. 

Rimedi per la salute

Disturbi: Ferite faticano a rimarginare

Cura: Immergere una garza in: 1/2 litro d'acqua calda, un cucchiaio di aceto e 3 goccia di olio di basilico, ben mescolati in precedenza. Poggiare la garza sulle zone interessate, fasciare e lasciar agire l'essenza per una notte.

Disturbi: Difficoltà digestive

Cura: Aggiunto come condimento in diverse tipologie di cibo; favorisce la digestione.

Disturbi: Difficoltà digestive

Cura: Aggiunto come condimento in diverse tipologie di cibo; favorisce la digestione.


La rubrica del coloso

Conservazione: avvolgere le foglie in un canovaccio umido e conservare in frigorifero; durata massima una settimana. Oppure possiamo mettere i rametti di basilico in un bicchiere pieno d'acqua, da rinnovare una volta al giorno, e coprire con un sacchetto di plastica. Durata poco più di una settimana.

Altre conservazioni possono essere far essiccare le foglie, il congelarle o conservandole sott'olio. Si possono congelare piccoli mazzetti avvolti in carta stagnola; oppure se tritato e inserito nel contenitore per fare i cubetti di ghiaccio, si potrà usare come condimento. Durata 6 mesi. Per l'essiccazione si consiglia di raccoglierlo in mazzi ed appenderlo verticalmente in ambienti bui e asciutti. E' importante ricordare che con l'essicazione il basilico comune mantiene un aroma pungente, mentre quello a foglia larga acquista un'aroma che in qualche modo ricorda quello dell'anice. 

 

Gusto: viene usato sia come condimento, per adornare o aromatizzare pietanze dalle più varie origini e sapori; viene anche consumato fresco per insalate e guarnizioni. Dal sapore deciso e l'odore ammaliante il basilico ha conquistato i gusti di quasi tutte le tradizioni culinarie.


Scrivi commento

Commenti: 0